Seguici su: Contatti:

 

Menu

J-Ax dice a Jad: "Fai quello che vuoi, tieniti il nome, da oggi per me questa faccenda degli Articolo 31 è finita"

J-Ax dice a Jad: "Fai quello che vuoi, tieniti il nome, da oggi per me questa faccenda degli Articolo 31 è finita"

Giusto una settimana fa pubblicammo la notizia che Dj Jad, una metà degli Articolo 31, era stato diffidato dall’ufficio legale di Best Sound, l’etichetta del duo hip hop fondata da Franco Godi produttore degli Articolo 31, dall’utilizzare il nome del gruppo per pubblicizzare alcunchè. A renderlo noto fu il legale di Jad Michele Cianci.  A distanza di una settimana sulla questione è intervenuto pubblicamente, utilizzando il suo profilo Facebook, J-Ax con un lungo video – una lettera aperta al vecchio compare J-Ad - nel quale ricostruisce, senza peli sulla lingua, la vicenda e ne dà la propria versione. Sono molti i passaggi chiari e netti nel suo discorso. A proposito di una possibile reunion degli Articolo 31 J-Ax dice: “Non solo non ci sarà una reunion, ma questa iniziativa pone una lapide definitiva al progetto Articolo 31 come lo conoscevate”. E chiude dicendo: “Per quanto mi riguarda dico ufficialmente ‘fai quello che vuoi, tieniti il nome, da oggi per me questa faccenda degli Articolo 31 è finita sul serio e mi dispiace perché so quello che gli Articolo hanno costruito e ciò che rappresentano nella memoria di tanti”.

Clienti