Seguici su: Contatti:

 

Menu

Enrico Ruggeri: «A Musicultura portiamo i giovani che vogliono suonare, non cercare follower»

Enrico Ruggeri: «A Musicultura portiamo i giovani che vogliono suonare, non cercare follower»

«Il luogo è meraviglioso, e i ragazzi che ci vengono, semplicemente, non ce stanno a provà». Ci sono cose che anche un milanese doc decide di dire in romanesco, perché, e lui lo sa bene, anche il suono giusto talvolta si fa concetto. A Musicultura - Festival della Canzone Popolare e d’Autore che nello Sferisterio di Macerata, oggi e domani, celebra le serate conclusive della 33esima edizione - si presentano giovani cantautori con il sacro fuoco. «Artisti - spiega Ruggeri - che non cercano necessariamente di diventare superstar». Poi ci sono anche gli ospiti, tra cui Litfiba e Manuel Agnelli. «Il luogo, lo Sferisterio, è meraviglioso e l’idea è grande. I giovani artisti che vengono qui sono mossi da un’urgenza. E compongono. E ci vengono con i loro musicisti, perché hanno un progetto sonoro. Non cercano consensi su Instagram, ma mettono mano a uno strumento». 

 

FONTE: www.leggo.it 

 

 

Clienti