Seguici su: Contatti:

 

Menu

Compie oggi 76 anni Raffaella Carrà. “Tanti auguri” ad una delle più famose conduttrici tv italiane

Compie oggi 76 anni Raffaella Carrà. “Tanti auguri” ad una delle più famose conduttrici tv italiane

Raffaella Roberta Pelloni nasce a Bologna il 18 giugno 1943; attrice, showgirl e conduttrice televisiva è nota anche a livello internazionale per le sue canzoni, tradotte in lingua spagnola e distribuite nei paesi latinoamericani. Trascorre la sua infanzia a Bellaria-Igea Marina, vicino Rimini. A soli otto anni si trasferisce nella capitale per seguire Jia Ruskaia, fondatrice dell'”Accademia Nazionale di Danza di Roma”. Precoce nelle arti, debutta prestissimo nel film “Tormento del Passato” (interpreta Graziella e appare nei titoli con il vero nome, Raffaella Pelloni). Consegue il diploma presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, e subito dopo nel 1960 arriva il vero e proprio debutto cinematografico: il film è “La lunga notte del ’43”, di Florestano Vancini. La carriera è lanciata e prosegue in tv: “Ma che sera” (1978), “Fantastico 3” (1982, con Corrado Mantoni e Gigi Sabani) fino a “Pronto, Raffaella?” (1984 e 1985), programma diurno in cui lavora per la prima volta con Gianni Boncompagni, suo ex compagno. Il successo del programma che porta il suo nome, le porta nel 1984 il titolo di “Personaggio televisivo europeo femminile”, assegnato dall’European TV Magazines Association. Nella stagione 1985/1986 è conduttrice di “Buonasera Raffaella” e in quella successiva di “Domenica In”. Lascia la Rai nel 1987 per passare a Mediaset: realizza “Raffaella Carrà Show” e “Il principe azzurro”, che però non ottengono grossi ascolti. Torna allora in Rai nel 1989 fino al 1991, quando conduce “Fantastico 12” insieme a Johnny Dorelli. Dal 1992 al 1995 lavora in Spagna: sul primo canale TVE conduce “Hola Raffaella”, che viene premiato con il TP, l’equivalente dell’italiano Telegatto. Torna in Italia nel 1995 con “Carràmba che sorpresa”: il programma fa registrare un record di ascolti clamoroso, tanto che condurrà altre quattro edizioni del programma, nella fascia più importante del sabato sera. Grazie a questa rinnovata popolarità presenta nel 2001 la VI edizione del Festival di Sanremo.

Clienti